Servizi e trattamenti

Ci occupiamo di PREVENZIONE – CURA – RIABILITAZIONE di pazienti affetti da patologie e/o disfunzioni in ambito neurologico, ortopedico, reumatologico, geriatrico, cardiologico, pneumologico e pediatrico, attraverso molteplici interventi terapeutici, sia di terapia fisica che di terapia manuale.

Un progetto creato su misura con e per il paziente, volto al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Il Centro Medico Olos è in grado di offrire le terapie più innovative per accelerare il recupero funzionale e un ritorno tempestivo alle normali attività della vita quotidiana.

E’ importante inoltre mantenere un’intensa interazione fra medico, fisioterapista, paziente ed equipe riabilitativa, per ottenere il benessere fisico, psicologico ed emozionale.

La terapia manuale comprende:

  • RIABILITAZIONE FUNZIONALE ARTICOLARE

trattamento fisioterapico volto alla riabilitazione motoria del paziente mediante l’intervento manuale o l’esercizio terapeutico a seguito ad esempio di traumi o interventi chirurgici. Agisce per raggiungere la completa riabilitazione della parte interessata, guidando in modo graduale verso il recupero  e il ripristino delle attività.

Ci sono due specifiche tipologie di trattamento: attiva e passiva. La prima, generalmente utilizzata nella fase iniziale di un protocollo riabilitativo, prevede che il terapista eserciti delle particolari tecniche sul paziente, in maniera da gestire efficacemente il movimento della parte del corpo interessata: in questo caso, il paziente rimane passivo. La seconda tipologia, invece, prevede che il soggetto partecipi attivamente, eseguendo precisi movimenti su indicazione del terapista.

L’approccio attivo assistito invece permette al terapista di lavorare sinergicamente al paziente, infatti di solito è usato quando il paziente non presenta una totale autonomia nei movimenti, ma è necessario che inizi a muoversi da solo.

  • MASSOTERAPIA
  • OSTEOPATIA

Il termine osteopatia è stato coniato da Andrew Taylor Still, un medico americano che già nel 1880 studiava la presenza di perdite della mobilità nello scheletro osseo come punto di riferimento per comprendere i problemi e le alterazioni della salute connesse a situazioni patologiche. L’obiettivo dell’osteopata era quello di rimuovere i disturbi meccanici per aiutare il ripristino di una circolazione normale dei liquidi corporei e della funzionalità dei nervi per aiutare il corpo nei processi di guarigione.

Oggi l’osteopata continua a valutare l’essere umano come una unità funzionale nel quale ossa, muscoli, fasce, visceri, sistema nervoso, circolatorio e metabolico lavorano in armonia per mantenere uno stato di benessere psicofisico.

Il trattamento osteopatico vede il suo intervento principale sul sistema muscolo scheletrico in situazioni correlate a esiti di traumi, interventi chirurgici, sovraccarichi posturali, attività sportiva o tipo di lavoro.

L’intento dell’osteopata rimane sempre quello di valutare e trattare il paziente in tutti i suoi distretti corporei.

  • LINFODRENAGGIO

Il massaggio linfodrenante è un particolare tipo di massaggio il cui scopo è quello di favorire il drenaggio dei fluidi linfatici e può essere eseguito manualmente tramite tecniche specifiche.

In ambito medico-riabilitativo si utilizza in particolar modo il linfodrenaggio come trattamento adiuvante in presenza di una scarsa o rallentata circolazione linfatica.

Un esempio dell’utilizzo terapeutico del linfodrenaggio è rappresentato dal trattamento del linfedema con lo scopo di alleviare i sintomi tipicamente causati da questa condizione.

In alternativa al trattamento manuale il linfodrenaggio si può eseguire grazie alla pressoterapia  oppure all’idrokinesiterapia.

La terapia strumentale comprende:

  • ONDE D’URTO

Le onde d’urto sono onde acustiche ad alta intensità che vengono irradiate da un’apposita sonda propagandosi tramite la superficie della pelle. L’aumento dell’attività metabolica nei pressi della zona-bersaglio porta il corpo a stimolare e ad accelerare il processo di guarigione.

La terapia è indicata per il trattamento di tutte le forme di tendinopatie, borsiti, spina calcaneare e fasciti plantari. Trova inoltre uso nel trattamento di contratture muscolari, pubalgie, calcificazioni, ritardo di consolidamento osseo.

Le onde d’urto stimolano i processi biologici di guarigione, accelerando il metabolismo e aumentando l’irrorazione del flusso sanguigno. Ciò si verifica attraverso un duplice effetto:

  1. effetto diretto sulla zona di applicazione;
  2. effetto indiretto, ovvero il fenomeno della cavitazione con formazione di microbolle: l’utilizzo delle onde d’urto provoca la formazione di microbolle e gas; le microbolle gassose sono colpite dalle onde successive, esplodendo e “danneggiando” i tessuti.

L’azione di questi due effetti comporta un aumento del flusso sanguigno (vascolarizzazione) nella zona bersaglio, provocando un’accelerazione del metabolismo.  Il corpo rilascia sostanze che stimolano la formazione di nuovi vasi sanguigni, rimuovendo i fattori infiammatori. Se applicata a fratture ossee, la terapia provoca un aumento della vascolarizzazione che stimola la formazione di nuovo tessuto osseo.

Esistono due tipi di onda d’urto:

  1. Onda d’urto radiale (o balistica)
  2. Onda d’urto focale (o focalizzata)

Le onde d’urto radiali non sono direzionate su un unico punto ma si irradiano su tutta la superficie trattata. L’onda d’urto radiale viene generata mediante uno speciale manipolo all’interno del quale un proiettile d’acciaio viene lanciato mediante aria compressa a 4-5 bar (massimo) di pressione contro un trasduttore metallico. Dalla collisione si genera un’onda d’urto che, attraverso il tappo metallico, si diffonde radialmente nel tessuto trattato.

 

 

 

 

Le onde d’urto focalizzate sono onde la cui energia viene concentrata (focalizzata) su un punto della parte trattata. Presentano un generatore piezoelettrico che utilizza dei cristalli piezoelettrici immersi nell’acqua i quali, subendo delle contrazioni ed espansioni del proprio volume provocano nell’acqua piccolissime onde di pressione.

 

 

  • TECARTERAPIA

 

VEGA è una diatermia resistiva a radiofrequenza che accelera i processi fisiologici del metabolismo tissutale. Il dispositivo sfrutta il principio della produzione di calore endogeno e della conseguente attivazione biologica.

Le caratteristiche tecniche del generatore di radiofrequenza VEGA permettono di modulare la densità di potenza e, di conseguenza, la produzione di calore all’interno dei tessuti.

 

 

 

 

Ha azione:

  • Antalgica e antinfiammatoria
  • Decontratturante
  • Stimolante del metabolismo tissutale e vasomotoria

Alcune indicazioni:

  • Patologie muscolari (lesioni, stiramenti, contratture)
  • patologie articolari di spalla (tendinopatie della cuffia dei rotatori)
  • gomito (epicondilite, epitrocleite)
  • mano (tendinopatie , rizoartrosi)
  • anca (coxartrosi, entesopatia trocanterica)
  • piede (tendinopatia achillea, fascite plantare, distorsioni)

Il LASER è un’amplificazione della luce mediante emissione stimolata di radiazioni, uno strumento che amplifica le onde luminose senza ricorrere a convertitori elettronici. La radiazione laser penetrando nei tessuti provoca delle reazioni biochimiche sulla membrana cellulare e all’interno dei mitocondri che inducono diversi effetti tra i quali:

vasodilatazione

aumento del drenaggio linfatico,  attivazione del microcircolo

stimolazione metabolica

Agisce come antidolorifico, antinfiammatorio e antiedema

  • MAGNETOTERAPIA

ATTIVITA’/ FISIOTERAPIA E RIABILITAZIONE

E inoltre ci occupiamo di: riabilitazione e valutazione posturale con Spinalmouse, riabilitazione cardiologica, riabilitazione e allenamento respiratorio con Spirotiger®, applicazioni di kinesio taping

*SPINALMOUSE o IdiagM360 rappresenta il futuro della valutazione della colonna vertebrale e degli aspetti posturali: offre in pochi secondi un’analisi individuale e la visualizzazione della forma e mobilità della spina dorsale.

SpinalMouse® consente in pochi secondi un’analisi computerizzata assistita e la visualizzazione della forma e mobilità della spina dorsale sul piano sagittale e frontale. È user friendly, portatile, non invasivo ed evita l’esposizione a RX. La misurazione del movimento della colonna e l’immediato confronto numerico o grafico nei diversi piani (eretta/flessione o eretta/estensione) offre un report di valutazione funzionale e posturale non più solo statico. SpinalMouse viene guidato manualmente lungo la colonna vertebrale ed è connesso wireless al PC. Il software esclusivo riproduce la misurazione a schermo in tempo reale. I dati sono raccolti e visualizzati in modo da poter essere confrontati con valori di norma, consentendo un’analisi approfondita evidenziando ipo e iper mobilità.

**KINESIOTAPING

Sviluppato all’inizio degli anni ’70 in Giappone, dove si sperimentava con vari tipi di materiali mediante diverse tecniche di bendaggio per trovare un materiale con cui rendere possibile la stimolazione dei processi di guarigione corporei attraverso la cute.

Il tape amplifica i processi di guarigione del corpo, attraverso l’attivazione dei sistemi neurologico, circolatorio, linfatico. Bisogna sempre tenere presente che i muscoli non sono solo deputati al movimento del corpo, ma anche al controllo della circolazione venosa, del flusso linfatico e dei processi omeostatici. Da ciò ne deriva che un deficit della funzione muscolare può indurre diverse sintomatologie.

Tra le indicazioni troviamo:

  • Dolore
  • Limitazioni al movimento
  • Borsiti
  • Tendinopatie
  • Lesioni muscolari
  • Contratture muscolari
  • Edemi
  • Ematomi
  • Artriti
  • Artrosi
  • Lombalgia cronica e acuta
  • Problematiche legamentose
  • Fasciti plantari

 

OTERAPIA E RIABILITAZIONE

La palestra….ginnastica posturale e propriocettiva

  • GINNASTICA POSTURALE

 

Attività/esercizio fisico volta a insegnare al nostro corpo le giuste posture da assumere, attraverso una serie di esercizi, più o meno semplici che hanno lo scopo di riequilibrare la struttura muscolo-scheletrica.

L’obiettivo principale è quello di permettere all’organismo, durante le normali attività quotidiane, di assumere la giusta postura e di eseguire quindi i movimenti nel modo migliore e più efficiente possibile, evitando così che si presentino una serie di fastidiosi sintomi.

È utile sia in termini preventivi che antalgici, ad esempio per chi ha patologie come la scoliosi, ipercifosi, iperlordosi, lombalgia, cervicalgia, dorsalgia, emicrania, ecc

A cosa serve la ginnastica posturale?

  • A combattere lo stress attraverso il rilassamento del corpo e della mente, soprattutto per chi ha una vita sedentaria
  • Migliora l’efficienza della camminata della postura nelle varie posizioni
  • Aumenta la consapevolezza riguardo al corpo
  • Pur essendo un’attività fisica “morbida” aumenta il tono muscolare e l’elasticità dei tessuti
  • Può essere praticata da tutti ad ogni età
  • Migliora la respirazione

 

  • PROPRIOCEZIONE

E’ la capacità di percepire e riconoscere la posizione del proprio corpo nello spazio e lo stato di contrazione dei propri muscoli, senza il supporto della vista.

Fondamentale in riabilitazione in quanto contribuisce a garantire l’equilibrio, la stabilità, la coordinazione e la corretta esecuzione dei movimenti.

Si può stimolare con esercizi che variano sia in scarico che carico, in appoggio sul terreno, su tappeti specifici o su piani oscillanti di varia difficoltà.

Le pedane Human Tecar Mat sono costituite da un insieme di superfici di dimensioni variabili  realizzate con materiali diversi. Creano differenti livelli di instabilità simulando diverse condizioni di terreno naturale ed obbligando il corpo a recuperare costantemente la condizione di equilibrio nel corso dell’esercizio propriocettivo, con conseguente recupero di tono e forza.

Sono state appositamente studiate per favorire l’allenamento, la riabilitazione e la rieducazione dell’apparato muscolare e dei legamenti attraverso lo stimolo del piede nudo, senza però gravare in alcun modo sulle articolazioni, grazie ai materiali all’avanguardia utilizzati.

I materiali di cui sono costituite le pedane Human Tecar Mat permettono di:

» Stimolare i meccanocettori presenti sulla pianta del piede;
» Evitare shock meccanici e sovraccarichi a livello osteoarticolare;
» Favorire un maggiore dispendio energetico (circa il 25% in più rispetto ad una superficie rigida). ​​​​​​

La Palestra

Fondamentale è la rieducazione in palestra: un ambiente con attrezzatura griffata TechnoGym dove si svolge l’attività motoria riabilitativa per il pieno recupero articolare, muscolare e di riatletizzazione, anche attraverso percorsi di ginnastica posturale e propriocettiva.