Telefono: 019 848 9075

mail:info@centromedicolos.it

Podologia

Il trattamento podologico di base ha inizio con un esame accurato dello stato della cute e delle unghie per comprendere i motivi che hanno causato il problema al piede, per esempio l’uso di una calzatura sbagliata, un modo di camminare non corretto, ecc.

Tale trattamento garantisce l’immediato miglioramento della sintomatologia dolorosa ma non deve essere considerato come cura definitiva della patologia. Per callosità si intende una manifestazione di ipertrofia cutanea e sottocutanea secondaria ad alterazioni morfologiche del piede che producono un sovraccarico.

Si rimuovono le ipercheratosi (callosità) plantari, interdigitali (occhio di pernice), dorsali, apicali, sub ungueali, nel trattamento di lamine ungueali ipertrofiche e/o distrofiche.

Prestazioni effettuate

Unghia incarnita

L’unghia incarnita è una lesione del solco ungueale provocata dall’unghia, solitamente nell’alluce. I fattori scatenanti sono le scarpe inadeguate: piccole o con punta troppo stretta e/o un taglio errato delle unghie.Il podologo interviene rimuovendo la spina ungueale dolente e attraverso medicazioni idonee, salvaguarda i tessuti cutanei infiammati e l’unghia, fino a riportarla in condizioni fisiologiche.

Verruche plantari

Il Podologo interviene rimuovendo la parte superficiale della verruca con una lama adeguata, disinfetta la zona e applica uno scarico con feltro morbido. Utilizza inoltre un preparato cheratolitico e la pone al centro del feltraggio, nella zona cutanea interessata occludendola.Ortesi in siliconeLe ortesi in silicone sono un presidio medico creato e confezionato su misura per il paziente e sul paziente, il cui scopo è quello di correggere o proteggere una specifica zona delle dita del piede. Con questa tecnica è possibile eliminare le callosità e il dolore che si presentano sulle dita dei piedi.

Esame baropodometrico

L’esame baropodometrico è un test che permette di valutare la qualità dell’appoggio a terra dei piedi sia in fase statica che dinamica. Il test fornisce e valuta in modo approfondito la modalità di esecuzione del passoed eventuali alterazioni della deambulazione che possono portare a dolori al piede, alle ginocchia e alla schiena.

Plantari

Plantari ortopedici su misura

Il plantare su misura viene progettato e realizzato per prevenire, compensare o correggere atteggiamenti posturali, biomeccanici e patologici del piede e delle strutture sovra-segmentarie (ginocchia, anca, zona lombare ecc.). Per un migliore approccio e scelta dei plantari su misura adatti per la problematica specifica si consiglia di effettuare prima una valutazione dell’appoggio plantare e della postura sia clinica che strumentale con il podologo.

Le problematiche o patologie più frequenti cui i plantari possono dare un importante contributo al miglioramento sono:

  • Piede Piatto
  • Pronato del bambino e dell’adulto
  • Piede Cavo
  • Alluce valgo
  • Metatarsalgie e Sindrome di Morton
  • Fascite plantare, tallodinie, tendiniti, tendinosi al tendine d’Achille
  • Problematiche muscolo-tendinee come quelle al tibiale posteriore e anteriore, ecc.

Riflessologia Plantare

La riflessologia plantare è una scienza antichissima, è una tecnica olistica che prevede la stimolazione di punti reflessi del piede corrispondente ad organi, visceri e parti del corpo distali, che lavora a livello fisico ed emotivo riportando armonia nell’individuo.

Il trattamento apporta i seguenti benefici:

  • Rilassamento
  • Depurazione
  • Miglioramento della circolazione linfatica, 
stimolando anche le difese immunitarie dell’organismo.
  • Migliora la circolazione sanguigna
  • Effetto anti dolore
  • 
Riequilibrio energetico

La riflessologia plantare tende al miglioramento in tre ambiti: congestione, infiammazione e tensione. L’obiettivo è quello di eliminare gradualmente, durante le sedute, queste condizioni spesso interconnesse, riuscendo a ripristinare l’equilibrio del corpo. Il massaggio riflessogeno viene praticato anche e soprattutto negli anziani, inoltre, è adatto alle persone che non possono essere trattate con manipolazioni dirette, come ad esempio i massaggi, poiché la riflessologia va a dare beneficio attraverso il piede, senza toccare direttamente la zona sofferente.

Il Piede del bambino

L’importanza del podologo nell’età pediatrica è dettata dal fatto che questo delicato periodo di sviluppo e di crescita è la base fondamentale per uno sviluppo armonico del bambino, in cui viene modellata e disegnata la struttura corporea del bambino e le problematiche di diversa natura, se non valutate correttamente e tempestivamente, possono portare problemi più o meno gravi nell’età adulta.

È giusto quindi accompagnare il bambino in questo importante percorso facendo intervenire diversi specialisti per assicurarsi il corretto sviluppo del corpo, tra le quali riveste particolare importanza la figura del podologo. La valutazione del piede in età evolutiva inizia molto presto, quando il bambino ha 3 o 4 anni. Prima di questo periodo il bambino, presenta un pannicolo adiposo plantare di protezione abbastanza spesso, che non sempre permette una visione adeguata della conformazione del piede; infatti se valutiamo i bambini con età inferiore ai 3 anni riscontriamo che la maggior parte dei casi presenta un piede piatto.

Con la perdita di questo pannicolo, il piede si presenta con la propria conformazione anatomica, ed è appunto in questo periodo in cui si analizzeranno attentamente le alterazioni posturali e, dove necessario, si può iniziare un intervento correttivo per prevenire ed evitare l’instaurarsi di deformità non più correggibili se non mediante interventi in età adulta.